Scegliere una casetta da giardino

La scelta di una casetta da giardino non va presa alla leggera. Infatti, ce ne sono tutti i tipi per usi molto diversi. Scopri qui di seguito i nostri consigli per scegliere una casetta da giardino perfettamente adatta al tuo utilizzo, alle tue esigenze durante l’anno, per un acquisto intelligente e per un comfort da vivere all’aria aperta.

cassetta da giardino

A cosa serve?

È possibile utilizzare una casetta da giardino per riporre le attrezzature per il fai da te e per la manutenzione, questo è il suo bene principale. Ma è anche possibile che vogliate armeggiare e installare un banco di lavoro, o addirittura renderlo un posto in cui vivere per la famiglia, i bambini. Sarà usato solo per riporre gli utensili o passerete tempo e pomeriggi al chiuso? E’ secondo questi criteri che inizia la scelta del vostro rifugio.

I criteri di selezione

La funzione del vostro rifugio, come detto sopra, è il criterio chiave. Ma costruire il tuo rifugio è un altro. Il materiale di fabbricazione (legno, acciaio, acciaio,…..) è decisivo per un’eccellente durata e una maggiore resistenza alle diverse condizioni climatiche. Le sue dimensioni anche, se si vuole solo un semplice riparo o ne fanno un posto dove vivere. Inoltre, e ci pensiamo meno, il numero di porte e finestre. Se volete lavorare nel vostro rifugio, lasciate entrare la luce naturale attraverso grandi aperture che daranno calore al vostro spazio.

Le dimensioni

Meno di 10 m²: una superficie ideale per riporre attrezzi e bicicletteTra
10 e 20 m²: potete anche lavorare e installare la vostra officina nella casetta da giardino.

Più di 20 m²: spazio adatto a creare uno spazio abitativo. Al di là di questa superficie, lo spessore delle pareti è raddoppiato, così come le vetrate. Sono vere e proprie piccole stanze nel cuore del giardino.

I materiali

  • Legno grezzo o autoclavato: abete rosso, abete…..
  • Legno dipinto: colori tenui o caldi (mediterranei) nello spirito del tempo.
  • Legno THT, antiruggine.
  • Metallo: acciaio zincato / verniciato, insensibile alla ruggine (ma attenzione se si vive vicino alla costa, il metallo non ama l’aria salata).
  • PVC o resina: estetica con l’aspetto della casa, resistente a tutte le condizioni atmosferiche, praticamente esente da manutenzione, basta una semplice pulizia con acqua per renderla pulita e piacevole.

Manutenzione prima e dopo il montaggio

Alcune operazioni devono essere pianificate prima di montare la casetta da giardino per aumentare la resistenza fin dai primi giorni.

Per i rifugi in legno grezzo, utilizzare un trattamento insetticido/rongicida prima del montaggio. Applicare 1 o 2 mani di smalto dopo l’assemblaggio, quindi riapplicare 1 o 2 mani di smalto ogni due anni. Per i legni autoclavati, sarà necessaria una mano di colorante ogni 10 anni.

Per i ricoveri metallici è sufficiente una pulizia con acqua per rimuovere di tanto in tanto gli strati di sporco causati dalle diverse condizioni climatiche.